SCI ALPINISMO

Monte Cevedale 3769mt, una classica.

Punto cardine tra la Valfurva, la Val di Pejo e la Val Martello, il Monte Cevedale è una destinazione nota e frequentata sin dalla prima salita effettuata sulla sua cima minore, il 13 agosto 1864.
Punto cardine tra la Valfurva, la Val di Pejo e la Val Martello (ma accessibile anche dalla Val di Solda) il Monte Cevedale è una destinazione nota e frequentata sin dalla prima salita effettuata sulla sua cima minore, il 13 agosto 1864.
Il Monte Cevedale è facile da raggiungere e dotato di numerosi rifugi dai quali è possibile partire per escursioni di diverso tipo: dalle semplici camminate attraverso suggestivi paesaggi naturali alle scalate verso la cima panoramica, senza dimenticare le uscite di scialpinismo, per chi vuole unire al piacere della risalita anche il divertimento della discesa con sci e pelli di foca.

Difficoltà: MSA – medio sciatore alpinista / ultimo tratto – BSA buono sciatore alpinista

Periodo: dai primi di marzo a metà maggio

Quota di partenza: 2178 rifugio Forni

Quota di arrivo: 3769 m Dislivello: 1591 m

Esposizione: S-W-NW-N

Punto di appoggio: Rifugio Forni raggiungibile da S.Caterina Valfurva lungo la strada che sale in Val dei Forni apertura i primi di marzo

Tempo di salita: 3/5 h a seconda delle condizioni nivometeorologiche e dell’allenamento.

Cartografia: Kompass 072 Parco Nazionale dello Stelvio 1:50 000 – Tabacco 08 Ortles-Cevedale 1:25.000

Da consultare: Bollettino Neve & Valanghe di ARPA Lombardia – www.arpalombardia.it/meteo – 8488.37077

Bollettini nivometeorologici AINEVA – www.aineva.it – 0461.230030

Materiale: base da scialpinismo + ARTVA (Apparecchio di Ricerca Travolti in Valanga), pala e sonda. E’ da ricordare che gli itinerari si svolgono in parte su ghiacciaio o su terreno impegnativo, quindi è consigliabile ed importante avere tutto il materiale alpinistico per la progressione e l’autosoccorso.

Monte Cevedale | Forni2000