Grantour
del Gran Zebrù
con Marco Confortola

24 – 25 settembre 2022
Passo dopo passo alla scoperta della antiche rotte mercantili nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio.

Alla scoperta di un percorso aspro e selvaggio

con una lunga storia, una strada che ha origini medievali, scolpita tra le Alpi retiche centrali, crocevia di antiche rotte commerciali tra le Repubblica di Venezia, la Francia e la Germania che attraversa il Contado di Bormio e le vie di Fraele e dell’Umbrail, un territorio dal ricco patrimonio culturale.
Un antica rotta che con l’avvento della guerra bianca, per esigenze belliche (guerra 1915-1918), si ampliò per permettere ai carri militari di portare in quota le pesanti artiglierie. L’attuale percorso, oggi, è un importante collegamento estivo tra la Provincia di Sondrio e quella di Brescia. Oggi rappresenta senza ombra di dubbio una pietra miliare per il mondo del ciclismo infatti è una delle salite più dure delle Alpi e meta ambita dai ciclisti di tutto il mondo.

Vi accompagnerò, nella mia terra, tra le montagne che scalo ogni giorno.

Guida Alpina, Maestro di sci, Tecnico di Elisoccorso, Sciatore Estremo, Himalaista e cacciatore di 8000.
Ho all’attivo dodici salite agli 8000. Vivo dedicando la mia vita a far conoscere la montagna, le sue bellezze e trasmetto ai giovani la passione per il magico mondo montano.

Primo giorno

Dal Rifugio Berni al Rifugio Forni ripercorrendo le antiche rotte commerciali

Partenza dal Rifugio Berni a quota 2560m.  Per un agevole pianeggiante sentiero si raggiunge il ponte di pietra che era un passaggio obbligatorio per oltrepassare il Rio Dosegù.  Codesto ponte faceva parte della lunga strada utilizzata dai mercanti provenienti da Venezia. Continuando sul nostro tour incontreremo ( Baitin del pastor) piccolo caseggiato dove i pastori trovavano rifugio durante la sorveglianza dei greggi.
Da lì si raggiunge il pian delle marmotte luogo molto panoramico sull’intera vallata sottostante e aggirando le dorsali del Pizzo Tresero 3.595 m si raggiunge lo storico Rifugio Forni a quota  2180m.

Info utili

Info utili: Ritrovo al parcheggio di Santa Caterina Valfurva e trasferimento al Rifugio Berni con taxi.
Percorrenza:  Circa 5 ore dal Rifugio Arnaldo Berni al Rifugio Forni.
Dislivello: pari a poche centinaia di metri (sali e scendi).

Secondo giorno

Dal Rifugio Forni alle Baite di Ables al cospetto del re: il Gran Zebrù

Dal Rifugio Forni a quota  2180m si sale alla Malga Forni 2318m e da lì si raggiunge il Rifugio Pizzini a quota 2705 m. Il rifugio sorge alla testata della Valle Cedèc e regala una vista mozzafiato sulla montagna del Re (Koningspitze) il Gran Zebrù a quota 3854m. Da lì attraverso il sentiero alto si raggiungono delle casermette della prima guerra mondiale e procedendo si raggiungono i caseggiati di Pradaccio, Raseit e in fine le baite dell’Ables poste a quota 2200 m dove ci aspetta una degustazione di piatti locali.

Info utili

Percorrenza:  circa 5 ore Rifugio Forni – Malga – Rifugio Pizzini – Ables
Dislivello positivo:  500m

I rifugi alpini Berni e Forni 2000 e l'agriturismo Ables

Nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio alla scoperta di 2 rifugi e un agriturismoIl Rifugio Berni
Il Rifugio Berni venne dedicato alla memoria del Capitano degli Alpini Arnaldo Berni che perse la vita nel corso della prima guerra mondiale su queste cime nel disperato tentativo di conquista del San Matteo.
Il Rifugio Forni 2000 un luogo dove storia e natura si intrecciano, posto in uno scenario unico tra vette emozionanti e percorsi naturali.
L’agriturismo Ables dove poter assaggiare prodotti tipici locali

A chi è rivolto il tour? Serve allenamento?

Il trekking è rivolto a tutti gli escursionisti, trekker, amanti della montagna
Si richiede un buono stato di salute,  un minimo di allenamento, capacità escursionistiche.
Adeguato abbigliamento da montagna/trekking, scarponi (in ottimo stato) e racchette.

Cosa include il Tour?

IL PREZZO INCLUDE

Accompagnamento con la Guida Alpina Marco Confortola

Rifugio Arnaldo Berni:
Colazione dell’alpinista

Rifugio Forni
Aperitivo di benvenuto, Cena, Pernottamento e Prima colazione

Baita Ables
Merenda alpina: assaggio di prodotti tipici valtellinesi

Gadget ufficiali
Borraccia

IL PREZZO NON INCLUDE

Tutto ciò che non è scritto nel COMPRENDE

Tasse di soggiorno 0.60 centesimi a persona

COSTO 240 EURO

Annullamento / Rimborsi

In caso di annullamento per cause maggiori o altre da parte della nostra organizzazione tutte le quote verranno restituite.


In caso di annullamento del partecipante:
La caparra viene interamente restituita, entro 15gg dalla data dell’evento,
Verrà trattenuto il 50% della quota versata, entro 7gg dalla data dell’evento
Oltre 5gg verrà trattenuta l’intera caparra.

Non è previsto il rimborso di vitto/alloggio/trasporto eventualmente prenotati dal partecipante al di fuori del nostro programma.

Iscriviti o richiedi informazioni per il tour con Marco Confortola

    Trattamento dei dati personali:

    Il tour del Gran Zebrù con il cacciatore di 8000 ti aspetta

    Tour del Gran Zebrù con Marco Confortola | Forni2000
    Tour del Gran Zebrù con Marco Confortola | Forni2000